Le persone contro l’uguaglianza dei matrimoni meritano di essere ostracizzate dalla loro famiglia e dai loro amici?

Non è una questione di “meritare”, è una questione di ciò che accade e conseguenze naturali.

Proprio come il tuo amico ha diritto alla sua opinione, i suoi amici – e la società – hanno il diritto di reagire liberamente in qualunque modo (legale) scelgano a quella opinione.

Ad esempio, immagina di essere un business e che l’unica differenza tra te e il tuo concorrente è che il tuo concorrente avvolge il suo prodotto in questo bellissimo nastro nero con scritte dorate su di esso, e le persone si sono innamorate di questo nastro dopo un Celebrity lo ha pubblicato su instagram, e i clienti hanno iniziato a patrocinare quel business in massa invece del tuo, in gran parte perché amano quel nastro. Tutti devono averlo.

I tuoi prodotti sono altrettanto buoni e il 20% in meno e il tuo servizio clienti è migliore!

Potrebbe non essere giusto o razionale, ma chi ha detto che la vita è giusta? I clienti commerciali e gli amici non devono essere corretti .

Hanno il diritto di essere clienti, o amici, per qualunque motivo dannatamente scelgono.

Se non vogliono essere tuoi amici o clienti, perché pensano che tu sia uno stronzo per essere contrario all’uguaglianza matrimoniale, potrebbe non essere giusto, ma hanno perfettamente il diritto di prendere quella decisione.

Se la trovi così dolorosa, devi considerare perché così tante persone giudicano così duramente l’opposizione all’uguaglianza del matrimonio, e se pensi di essere dalla parte giusta della storia e possa giustificare la tua posizione nei confronti dei tuoi attuali o futuri nipoti (compreso il potenziale nipoti gay).

Se sei sicuro di avere ragione, allora è triste, ma dovresti sentirti a tuo agio sapendo che stai facendo la cosa giusta, e non preoccuparti dell’amicizia o del patrocinio di chi ha torto.

Se la tua risposta è “bene, penso che stiano sbagliando, ma non è un grosso problema che valga la pena di perdere un’amicizia!”

Poi ti chiedo di considerare che pensi che sia un grosso problema che opponendosi all’uguaglianza del matrimonio – votando per opporvisi – stai chiedendo agli estranei (presumibilmente) di sacrificare una vita con il loro amato compagno di vita in modo da poter avere … che cosa? Qualche scopo politico che stai dicendo “non è così importante”?

Ecco perché i tuoi amici si sentono così fortemente a riguardo.

Merita di essere ostracizzato? Non penso che sia una questione meritevole o non meritevole.

Se avessi un amico che era contrario all’uguaglianza matrimoniale, non penso che potremmo rimanere davvero buoni amici. Un tale amico mi direbbe che la mia vita, le mie relazioni sono meno preziose delle relazioni eterosessuali. Come potrei rimanere amico di qualcuno che ci ha creduto? E perché dovrei? Merito di essere costretto a stare con qualcuno che mi crede di essere meno? Non è questo l’altro lato della tua domanda?

Non sono il tipo che taglia le persone fuori dalla mia vita perché mi raccontano qualcosa delle loro opinioni sul matrimonio gay o su qualsiasi altra cosa. Posso dirvi come ho reagito alle persone che mi hanno detto che sono “contro i diritti speciali per i gay” però. Mi sono ritirato da loro. Come non potrei? La persona non mi stima come un essere umano uguale. Perché dovrei voler essere amico? Ho anche avuto persone che mi dicevano che conoscermi ha cambiato idea sulle persone gay e sui diritti degli omosessuali. Suppongo che sia una delle ragioni per cui non me ne vado. Le persone possono cambiare e preferisco dare loro una possibilità.

Ostracize significa escludere da una società o un gruppo. Non ho mai detto ad altre persone, stare lontano da questa persona, sono un matrimonio anti-gay o anti-gay. Certamente non tenterei mai di impedire che la persona si unisca a un gruppo di amici di cui mi è capitato di partecipare. Potrei, tuttavia, dire ad altre persone perché sono a disagio per la persona. E quelle persone possono scegliere, in risposta, di stare lontano da loro. Ma questa è la loro scelta. Probabilmente lo fanno per lo stesso motivo (vale a dire sono gay) o lo fanno perché non pensano molto a qualcuno che condivide tali convinzioni. Per quanto mi riguarda, mi sono semplicemente rimosso da qualsiasi livello di vicinanza che avevamo prima. Perché? Perché sono a disagio per le persone che si sentono meno.

Quando giudichi gli altri esseri umani e la loro uguaglianza di valore nella società, non è poi così sorprendente che le persone che ritengono che ciò sia inappropriato non vogliono essere intorno a te. Soprattutto quando si trovano nel gruppo di persone che stai dicendo che mancano di uguale valore a te.

Per quanto riguarda i membri della famiglia, mio ​​padre era contro il matrimonio gay. Ma lui era mio padre. Ho appena scrollato le spalle. A volte gli dissi che era un asino. Se un membro della famiglia distante dicesse una cosa del genere, limiterei il più possibile i miei contatti con quella persona. Fortunatamente per me, ho una famiglia abbastanza liberale, quindi non è stato un problema. O se lo è stato, erano abbastanza saggi da tenere la bocca chiusa intorno a me.

Non sono religioso, anche se sono ebreo. Sono molto liberale in alcune cose, piuttosto conservatore in altre.

  1. No, non dovrebbe essere abbandonato dai suoi amici solo per le sue convinzioni. Se, tuttavia, i suoi amici sono gay che stanno cercando di sposarsi e danno soldi a politici e gruppi che stanno cercando di fermare l’uguaglianza dei matrimoni o di turno, hanno sicuramente il diritto di non essere più amici con lui.
  2. La società dovrebbe essere in disaccordo con lui perché la società dovrebbe essere favorevole a permettere alle persone i loro diritti civili. La società dovrebbe anche permettergli il diritto alla sua opinione e esercitarla liberamente.
  3. Sono un liberale, di solito voto democratico
  4. A volte sono ateo, a volte agnostico e talvolta spirituale. Di solito dipende dal tipo di giorno che sto avendo.

Nessuno “merita” di avere un amico o di essere amico di qualcuno.

Se quelli intorno al tuo migliore amico non scelgono di associarsi con lui, per qualsiasi motivo, allora quella è la loro scelta.

La maggior parte delle persone che conosco non sceglieranno di essere amici di qualcuno che ha tenuto queste idee. Potrebbero lavorare con loro. Potrebbero fare affari con loro. Potrebbero essere collegati a loro. Ma quando decidono di decidere da soli con chi trascorrono del tempo, probabilmente non sceglieranno qualcuno che si oppone alla parità di diritti per le persone lesbiche, gay e bisessuali.

E questo è il punto qui. Non si tratta di arcana della politica e di diversi approcci agli obiettivi comuni. Alcune persone credono che le persone LGB dovrebbero avere pieni diritti umani. Alcune persone no.

Sono un liberale che vota quasi sempre democratico. Sono un ateo. Sono gay e vorrei sposare la donna che amo.

Le persone contro l’uguaglianza dei matrimoni meritano di essere ostracizzate dalla loro famiglia e dai loro amici? Il mio migliore amico è contro l’uguaglianza del matrimonio. Tuttavia, non ha molta voce in proposito. Merita di essere abbandonato dai suoi amici? La società dovrebbe accettare di non essere d’accordo con la sua opinione? Quando hai finito di rispondere, voglio che tu mi dica le tue convinzioni religiose e politiche.

Quindi, in sostanza, stai chiedendo se le persone dovrebbero evitare gli altri per provare che evitare gli altri è sbagliato? La risposta è no.

E nel caso del tuo amico, non stiamo nemmeno parlando di qualcuno che sta attivamente sfidando gli altri, ma solo uno che silenziosamente non è d’accordo con loro.

Non sto difendendo il tuo amico. Ma non dobbiamo nemmeno difendere l’attitudine del tuo amico per mostrare quanto sia sbagliato l’idea di evitare il tuo amico. Dobbiamo solo sottolineare l’ipocrisia di trattare il tuo amico in un modo che tu stai insinuando è sbagliato trattare qualcuno.

Quindi il tuo amico è apparentemente a favore del matrimonio tradizionale e contro l’espansione della definizione di matrimonio. E vuoi dimostrare che questo è sbagliato trattando il tuo amico ancora peggio di quanto il tuo amico tratti gli individui LGBTQ? Per dimostrare che l’atteggiamento del tuo amico nei confronti delle persone LGBTQ è sbagliato?

Questo comportamento è sbagliato o no? O è solo sbagliato quando certe persone lo fanno?

Fai attenzione al precedente che stai impostando. Ti meriti di essere abbandonato e ostracizzato dai tuoi amici e parenti che sono vegetariani, per il consumo di carne? Se quegli amici e parenti trattano te o altri come un emarginato per votare per un certo partito, per avere una certa posizione religiosa o filosofica, per non approvare una certa questione sociale nel modo giusto, per non amare la musica operistica, Star Wars , o Cyndi Lauper, per aver indossato calze nere e sandali, visto il consenso popolare che la tua opinione è sbagliata o dannosa? Se è così, tutti saranno soli.

Certo, c’è un limite. Sì, se il mio amico o parente è, diciamo, un cannibale, lo rifuggirò. Con chi socializzo è la mia decisione, e se trovo qualcuno bigotto o fastidioso, è diverso. Ma altrimenti fai attenzione a correre all’idea che la gente meriti automaticamente di essere persona non grata per una posizione personale, in particolare se lui come tu dici non è vocale o belligerante a riguardo. Anche la tigre che cavalchi può mangiarti.

Cristiano e politicamente centrista.

Davvero, se tu abbandoni o meno qualcuno a causa delle loro convinzioni politiche dipende da te. È successo a me, e non considero più quelle persone i miei amici. Il loro posto è stato preso da persone che mi rispettano come essere umano, abbastanza da rendersi conto che qualsiasi differenza di opinione non è probabilmente causata da qualche difetto di carattere fondamentale.

Hai chiesto cosa crede e perché? Sai qual è la sua opinione specifica sul matrimonio gay? Le persone che non sono d’accordo con esso hanno più ragioni per farlo. L’hai mai visto comportarsi in modo diverso nei confronti di una persona in base al sesso o all’orientamento sessuale? O è solo il fatto che ha un’opinione che trovi sgradevole che ti fa pensare che scaricare il tuo “migliore amico” sia la migliore linea d’azione?

Oppure, pensi che quando lo scarichi in base a diverse opinioni politiche, cambierà le sue abitudini e vi chiederà di essere nuovamente amico di lui?

Non succederà, troverà solo un altro migliore amico, e anche tu.

Io: Cristiano libertario in stile Ron Paul che di solito vota repubblicano, cresciuto essendo l’unica ala destra nelle aree liberali, con amici quasi esclusivamente liberali, ed è stato così praticamente per tutta la mia vita. Crede nel diritto per i gay di sposarsi, ma anche nella libertà religiosa per i panettieri / predicatori / chiunque si rifiuti di partecipare ai matrimoni con cui non sono d’accordo. Inoltre disapprova l’utilizzo della corte suprema come organo legislativo. Alla fine penseremmo che saremmo meglio se il governo uscisse del tutto dal mondo del matrimonio.

La domanda può essere posta in due modi. Hai chiesto se la persona bigotta merita di essere evitata, ma IMO la vera domanda è questa

Dovrei essere una persona rispettosa e rispettosa essere costretto a trascorrere del tempo con qualcuno che trovo moralmente ripugnante?

Non sono un fan delle persone sfuggenti, è proprio per questo che trovo l’intolleranza nei confronti del matrimonio omosessuale così spiacevole. Essendo contraria al matrimonio omosessuale, il tuo amico evita le persone che ritiene meritino meno diritti delle altre persone. Quindi non vorrei essere amico o perdere tempo con qualcuno del genere. Lo spiegherei e gli darei la possibilità di crescere e di essere un essere umano decente, ma se rifiutasse, andrei avanti e passerò il mio tempo con persone degne della mia amicizia.

Hai fatto due domande. Hai aggiunto informazioni che non hanno nulla a che fare con nessuna delle due domande.

Ti darò la mia opinione su entrambi.

Merita di essere abbandonato dai suoi amici? Non penso che aiuti ad educare le persone abbandonandole. Mi dispiacerebbe vederlo cambiare la sua posizione sotto coercizione. Ho visto molto scritto sulla vera amicizia e mi sembra che gli amici non si abbandoneranno a vicenda sulle opinioni, quindi no. Devo ammettere che non merita di essere abbandonato, anche se non sarei d’accordo con la sua posizione, e trovo doloroso parlare con lui sull’argomento, sarei contrario ad abbandonarlo per principio.

La società dovrebbe accettare di non essere d’accordo con la sua opinione? Non tanto, se sta cercando di spingere la sua morale o le sue convinzioni sugli altri … non se sta cercando di limitare i diritti degli altri … Ha diritto alla sua opinione, ma non ha il diritto di influenzare gli altri la vita delle persone con esso. Per questo motivo, credo che il governo non dovrebbe occuparsi del riconoscimento dei matrimoni, o dovrebbe riconoscere tutti i matrimoni, inclusi accordi poligami e altri non tradizionali.

Sono un progressista. Sono un ateo.

Quindi il tuo migliore amico crede che le persone dovrebbero essere discriminate? E perché? Che differenza fa quanto è vocale riguardo a queste convinzioni? La società ha scelto un’altra posizione, che i benefici del matrimonio dovrebbero essere aperti alle persone che in precedenza le avevano negate.

La società non può accettare di non essere d’accordo. La legge della terra deve scendere da una parte e la legge ha deciso, molto più tardi di quanto avrebbe dovuto, che l’orientamento sessuale non è un motivo per negare a nessuno un diritto fondamentale. Il matrimonio è un diritto fondamentale.

Il tuo amico non è d’accordo, e ha diritto alla sua opinione privata, ma non c’è motivo per cui dovrei accordare il mio rispetto a questa opinione. Non mi interessa per la sua opinione. Perché le sue opinioni dovrebbero indurre i suoi amici ad abbandonarlo e ad ostracizzarlo, se riescono ancora a stare attorno a lui? Lui non è mio amico. Dipende esclusivamente da te se è tuo.

Io evito le persone in questo modo. Perché vogliono che io abbia meno diritti delle altre persone, semplicemente perché posso innamorarmi di persone dello stesso sesso.

Ho un cognato del genere. È il fratello di mia moglie, e lui la ama, ma non era d’accordo con la sua capacità di sposarsi. Penso che sia incredibilmente doloroso.

Non ho posto nella mia vita per le persone che la pensano così. Difficilmente vediamo mio cognato, quindi non mi dà fastidio. Mi disturba mia moglie, e questo mi ferisce indirettamente.

Se dovessi conoscere qualcuno e scoprirò che si sentono in quel modo, sì, questo metterebbe assolutamente un’ammaccatura nell’amicizia, e se quella persona insistesse nel pensare che anche dopo la mia spiegazione di cosa significa per me, ciò significherebbe la fine del contatto.

E sì, mi sentirei allo stesso modo se fossi etero. Se vuoi pensare che è giusto sentire che le persone hanno meno diritti di te semplicemente per il motivo che sono diversi da te e ti senti moralmente superiore in modo tale da insistere per avere un’opinione su di esso, allora ho non c’è posto per te.

Quindi, le persone dovrebbero essere evitate? Quando si rifiutano di cambiare il loro atteggiamento, assolutamente.

“Sarò contro di te perché sei contro la gente, e io lo odio. Nessuno dovrebbe essere contro nessuno “- Davvero?

“La libertà finisce dove inizia un’altra persona”

Se vuoi che i gay siano rispettati per la loro opinione e le azioni / discorsi non violenti, rispetta i gay per la loro opinione e le azioni / discorsi non violenti.

Sono francese e sono un mormone, e il matrimonio gay dovrebbe essere una decisione personale. (oltre ad essere gay o etero, o essere single o no, o avere figli o no, o guardare porno o no, o divorziare o no, o sposare qualcuno per interesse monetario o interesse amoroso). Quindi non sono contro il matrimonio gay.

Merita di essere abbandonato dai suoi amici?

Penso che sia piuttosto compito dei suoi amici decidere se la sua opposizione al matrimonio gay sia sufficiente per porre fine alla loro amicizia con lui, e probabilmente non saranno tutti d’accordo su cosa dovrebbero fare.

Personalmente, sono piuttosto confuso e deluso da persone che sono contrarie ai matrimoni gay. Se dovessi trovarlo su un caro amico, probabilmente danneggerebbe la nostra amicizia. Per me, è una questione di correttezza e decoro di base, e francamente, la volontà di non interessarti a cose che davvero non ti riguardano. Se due adulti decidono che si amano, non capisco mai che la mia approvazione è importante o che dovrei anche lavorare abbastanza per avere un’opinione.

Se non fosse un cantante e se avesse mostrato rispetto nei confronti degli omosessuali, allora avrei potuto lavorarci sopra e rimanere amico. Ma probabilmente penserei meno a lui.

Sono un ateo liberale.

Nessuno merita di essere ostracizzato per le proprie convinzioni. Il loro comportamento è una storia diversa. Se sono arrabbiati, cattivi, offensivi e odiosi nell’esprimere le loro convinzioni, vorrei gentilmente e tranquillamente far loro sapere che rispetto le loro opinioni ma suggerisco che riflettano sul loro comportamento riguardo alle loro convinzioni in quanto giudicate inappropriate. Non si può essere d’accordo senza essere spiacevoli e coinvolgenti in attacchi ad hominen su una persona. Ho avuto amici nel corso degli anni che hanno diverse convinzioni politiche e religiose e sono rimasti amici di molti di loro. Sono abbastanza a mio agio nelle mie convinzioni che posso discutere le cose in maniera intelligente, ma so che persone che non sono così sicure ricorrono spesso a diventare arrabbiate, cattive e offensive per compensare quella mancanza di fiducia.

Sono Episcopaliano, e convertito dal Cattolico Romano nel 1987. Politicamente sono socialdemocratico (socialista in stile scandinavo).

Penso che sia piuttosto spaventoso pensare che i tuoi amici potrebbero abbandonarti per avere punti di vista diversi. Le persone possono davvero avere amici che usano questo standard perché le persone non sono sempre d’accordo su alcune questioni controverse?

Parlagli e rendi nota la tua posizione e sfida la sua posizione in quanto non è difficile migliorarla.

Se senti che dovrebbe soffrire per questo, allora lascialo stare da solo e quando lo chiamerà a voce alta gli altri lo sfideranno. Se è intelligente, almeno lo zittirà.

Ci sono ancora persone razziste in questo mondo. Tendono a non essere vocali ma a volte lo si può dire. E se tengono la bocca chiusa dovremmo lasciarli stare. Lo stato non può legiferare sulla vera accettazione, solo sulla tolleranza.

Quasi sento che questo è il primo problema mondiale. Se ti preoccupi di cose come queste dovresti essere piuttosto grato che è il problema più urgente che ti sta affrontando in questo momento!

Sono un athiest. Politicamente sono dappertutto.