La fede gioca un ruolo importante nei matrimoni militari?

Sì. La fede è importante nei matrimoni militari.

Ci sono due sfide difficili in un matrimonio militare. In primo luogo, lunghe separazioni. Questi possono essere da poche settimane a fino a due anni. Queste separazioni possono veramente mettere alla prova un matrimonio. Un forte legame tra i coniugi in cui entrambi sono focalizzati su Dio e l’altro è molto importante per mantenere quel matrimonio insieme.

Il secondo è l’ignoto, specialmente se un coniuge è schierato in una zona di combattimento. Arrendersi a Dio e capire che ha un piano per le vostre vite e il vostro matrimonio, e che il suo piano è perfetto, può aiutare a smorzare la paura dominante dell’ignoto.

Sebbene la fede sia importante in tutti i matrimoni, i matrimoni militari possono essere un po ‘unici nelle loro sfide. Ma un forte impegno verso Dio e verso gli altri può davvero aiutare a garantire che il matrimonio sopravviva alle sfide della vita militare.

Per me e la mia famiglia ha. Senza la nostra fiducia in Dio per proteggere mio marito quando è schierato in un territorio pericoloso e per proteggere quelli che ha lasciato a casa, saremmo un disastro ansioso e spaventoso!

Penso che molte coppie non anticipino l’angoscia e il dolore che possono accompagnare questo stile di vita. L’esperienza militare può variare ampiamente a seconda del ramo di servizio, della stazione di servizio, del grado e del MOS. Per lo meno, le coppie possono aspettarsi di trovarsi stressate dalle ore di lavoro lunghe e irregolari del membro del servizio, dalle frustrazioni del lavoro e dalla facile tendenza a “portare a casa il lavoro”. Nel peggiore dei casi, le coppie possono trovarsi divise da oceani, deserti e a distanza di anni, trincerato in ambienti sconosciuti, notti solitarie e eventi pericolosi.

Questi stressanti fattori esterni difficili del matrimonio possono produrre una grande quantità di fattori di stress interni come il Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD), l’affaticamento da compassione, la dipendenza dalla pornografia, l’infedeltà e le difficoltà di comunicazione.

Come coppia militare, tu e il tuo coniuge avete bisogno l’uno dell’altro e Dio più che mai. Dio ha un piano straordinario per i matrimoni dei suoi guerrieri e dei loro altrettanto coraggiosi sposi. Ti tiene vicino a voi due durante l’angoscia straziante degli addii di dispiegamento, e si rallegra per voi alla vostra esilarante riunione. Dà forza e resistenza di fronte alla paura e all’incertezza. Non lascerà né abbandonerà nessuno di voi, e chiede e consente di mostrare l’amore e l’impegno salvati gli uni agli altri, non perfettamente, ma in realtà.

Non posso parlare per il matrimonio di tutti, ma io e mio marito siamo entrambi cristiani e scopriamo che i nostri valori e convinzioni fondamentali aiutano immensamente nel nostro matrimonio con il modo in cui ci trattiamo l’un l’altro e il tipo di matrimonio che abbiamo.

Abbiamo entrambi investito pienamente nel nostro matrimonio e l’un l’altro e perché abbiamo fatto voto di certe cose davanti a Dio, ai nostri occhi questo porta un altro livello di responsabilità. Ciò che facciamo ora non solo dobbiamo essere responsabili l’uno verso l’altro, ma dobbiamo anche metterlo davanti a Dio ed essere responsabili nei suoi confronti.

Non direi solo che la fede gioca un ruolo nei matrimoni militari, anche se per noi certamente aiuta con lunghi periodi di separazione, ecc., Ma credo che la fede dovrebbe avere un ruolo in ogni / qualsiasi matrimonio.

Non so quale sia il tuo background di fede, o se ne hai persino uno, ma direi che avere una fede ti fornisce sicuramente un altro livello di standard da vivere piuttosto che accettare semplicemente qualunque sia la visione culturale o sociale del giorno è.

Spero che questo sia stato utile!

Per me, ha dimostrato di essere la cosa più importante. Ha dato alla nostra famiglia un’applicazione personale alle parole che studiamo mentre andiamo in un territorio sconosciuto, affidandoci a Dio per la fornitura di amici per i nostri bambini, nuovi insegnanti, nuove scuole. In questi giorni è molto facile essere autosufficienti, e siamo grati per l’opportunità di guardare a Dio, la cui grazia è sufficiente.